Preferiti di Gennaio 2018.

Un anno cominciato a rilento devo dire ma è un pò la caratteristica del mio stile, lento ma intenso. Ho tardato un pò nel selezionare questi miei preferiti di gennaio 2018, mese del mio compleanno che ho festeggiato a Londra ma mese per me in cui non sento che finiscano fasi e ne ricomincino altre, piuttosto è bello cominciare a riordinare e fare spazio all’aria fresca che spero arriverà in tutti i sensi nella mia vita.

Mood Nel post Una vita più consapevole vi ho premesso di come sto cercando di modificare da tempo le scelte della mia vita con più consapevolezza e rispetto delle cose che fanno girare il mondo. Pretenzioso direi e faticoso da applicare nelle piccole cose ma che permette di scoprire realtà alternative e anche nel piccolo di una vita contribuire a migliorare qualcosa.

Sport A metà gennaio finalmente ho ripreso ad andare in palestra dopo un’estate bloccata con la schiena e conseguenti mesi di fisioterapia riabilitativa. Non potrò fare più cross fit o altre lezioni di brutal cardio per evitare salti e quindi tanto walking e sala attrezzi con pesi leggeri, ma sono contenta che il mio corpo sta rispondendo bene. Per rinforzare la motivazione ad andare in palestra un’idea è comprare un nuovo capo di sportware! La mia passione per la linea Adidas by Stella Mccartney insieme al fatto che siamo in periodo di saldi non mi ha fatto esitare, anche perchè io uso alcune cose anche per uscire nel tempo libero e a volte abbinate a pezzi sartoriali anche a lavoro.  Tra l’altro condivido l’etica che guida la designer inglese, che è stata una delle prime anni fa, a scegliere di usare tessuti e lavorazioni legate al concetto di moda sostenibile.adidas

Outfit A proposito di abbinamenti, come al solito si è parlato di Sanremo anche per gli outfit di chi passa sul palco, bhe per me e per i miei gusti l’outfit più bello e moderno è stato quello della Nannini in pantalone, giacca a doppio petto e t-shirt in total white con il tocco di classe dell’abbinamento con un paio di sneakers rosse che sdrammatizzano tutto e rendono lo stile più rock! Insomma per la primavera io mi lascerò ispirare da questo look.

Serie tv Grazie al consiglio di una mia cara amica, abbiamo iniziato a guardare la serie The man in the high castle (l’uomo nell’alto castello) ispirata al romanzo scritto da Philip K. Dickprodotta da Amazon (che potete guardare se avete l’account prime) e nonostante non fosse proprio il mio genere, mi è piaciuta la storia surreale che racconta il mondo geograficamente, politicamente e socialmente come se la Germania e il Giappone avessero vinto la Seconda guerra mondiale con un’intreccio di storie legate alla protagonista Giuliana (attrice carina e chic nei suoi outfit anni Quaranta) e su film premonitori che svelano scenari futuri. Abbiamo divorato prima e seconda stagione e aspettiamo con ansia la terza!

Skincare a Londra ho colto l’occasione per una visita allo store monomarca The Ordinary per riprendere alcuni prodotti che avevo finito e con cui mi sono trovata benissimo, e ho anche acquistato la AHA 30% + BHA 2% Peeling Solution, un’esfoliante chimico delicato ma incisivo che mi sta purificando la pelle del viso rendendolo automaticamente più luminoso. Sbalordita dal prezzo così basso e dall’effettiva efficacia, lo straconsiglio contro il grigiore invernale e lo eleggo come un mai più senza.

Make up Risaputo che sono una fanatica della base trucco, le mie ricerche e i miei test si rivolgono a prodotti adatti alla tipologia e in questo periodo sto usando il fondotinta compatto Purobio, dopo aver letto molte recensioni positive. Pratico da portarsi in viaggio, velocissimo da usare, effetto satinato, copertura uniformante leggera e con ottimi ingredienti: insomma un fondotinta da usare tutti i giorni, i più performanti e siliconici li lascio al week end o alle occasioni speciali.purobio fondotinta compatto

Cibo Aiuto sono Wasa dipendente! Li sto mangiando al mattino (ottimi sostituti dele fette biscottate) con un velo di marmellata, a posto del pane ai pasti. Gli ingredienti delle Wasa integrali (ci sono vari altri tipi) sono la farina integrale di segale e il sale, senza aggiunta di lieviti, zuccheri o grassi e quindi sono molto fit! Li preferisco anche per la consistenza alle gallette di riso o mais che da ormai tanto tempo non mangio più. se non li avete provati ancora fatelo!wasa

 

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *