Nendo per Scavolini.

cucina scavolini nendo

I buffi anni Ottanta, la cucina più amata dagli italiani, Lorella Cuccarini come testimonial icona della donna di casa esemplare e genuina. Questo è il background storico di Scavolini che si è evoluto ad oggi e, nell’era dei nuovi modi di concepire una cucina, ha portato alla collaborazione Nendo per Scavolini.

Come un piatto di cucina fusion italo-giapponese, nasce QI, disegnata da uno dei più sorprendenti design team nipponico degli ultimi anni, rappresentato da Oki Sato, che ormai hanno collaborato con quasi tutti i più grandi brand europei e soprattutto italiani. Tutto quello che creano è leggerezza e poesia nella sintesi completa e armoniosa di ogni dettaglio. Io adoro questo loro stile ed è per questo che scrivo questo post-sviolinata per raccontarvi la collaborazione Nendo per Scavolini.

Tutto il loro savoir faire si unisce alla realtà industriale made in Italy con un progetto che esprime qualcosa di molto semplice, estremamente moderno, essenziale, ma amabile nel tempo perché risolutivo, necessario ed elegante.

Il concept ruota attorno all’idea di “far scomparire” l’ambiente in due oggetti per creare spazio e offrire un’assoluta libertà progettuale: un contenitore, un oggetto unico dalla connotazione decisa, sintesi di un codice espressivo che può essere ripetuto all’infinito e una mensola in legno dalla pura essenzialità (Qi, in giapponese significa appunto contenitore e legno). Si immaginano così nuovi modi di vivere lo spazio con un progetto dove i due elementi, il contenitore, e le mensole dai volumi lineari, creano un vero e proprio sistema contenitivo che diventa protagonista di composizioni da declinare nella cucina e nel bagno.
Nendo
cucina scavini nendoTutto si articola attorno ad un contenitore modulare che diventa lavandino, dispensa, ripiano, pensile contenitore, e una mensola, in orizzontale come sostegno e piano di lavoro e in verticale come chiusura, divisorio: è come giocare a mettere insieme le famose vaschette porta oggetti di Muji in cassetti e su ripani, e comporre un sistema organizzativo e funzionale per essere chiamato cucina.  cucina scavolini nendo

Sono cambiati i tempi, il modo di vivere e condividere quest’ambiente, il modo di preparare i cibi e questo ha influenzato progettisti e produttori nel disegnare uno spazio come continuum della zona giorno, conviviale e condivisibile con la zona pranzo e anticipatore della zona relax di cui pare proprio un prolungamento consequenziale se con fosse proprio per la questione estetica, perché il design di questa come delle cucina moderne emula, aderisce e crea filo conduttore con i mobili del soggiorno, soprattutto se appunto gli ambienti fanno parte di un open space.

Qi è un progetto che si estende anche all’ambiente bagno con lo stesso principio e cura nel dettaglio, l’effetto sorpresa e il taglio minimal.

Purtroppo ho già fatto casa da poco altrimenti…;)

A voi piace questa cucina disegnata da Nendo per Scavolini?

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *