Preferiti di novembre e dicembre.

Questi mesi gemelli pieni, dolenti, altalenanti. Non è facile trasmettere certe sensazioni senza la descrizione di eventi personali che le hanno causate, ma bene o male le avversità quotidiane e i rapporti tra gli esseri umani sono pressappoco di varie tipologie facilmente identificabili ed intuibili. Quello che cambia siamo noi, il modo in cui reagisce il nostro corpo e la nostra mente.

Questa volta i miei preferiti di novembre e dicembre così condensati sono un racconto di pensieri ed emozioni che soono stati highlights del periodo.

Posso dire di coltivare una certa calma zen, ma ho accumulato stress e inconsciamente l’ho trasformato in aggressività che è venuta fuori pian piano srotolandosi contro di me. Quando cadono certezze, affetto e valori di sincerità verso una persona, io do tante possibilità, poi per difesa soprattutto, passo e chiudo. Lascio correre all’insegna del dantesco Non ti curar di loro ma guarda e passa, ma il processo emozionale fa male comunque. Il tempo sarà medicina placando animi, facendo sfumare parole dure, cancellando substrati di legami nel bene e nel male.

Ho notato che prima di reagire e continuare, la mia mente ha avuto bisogno di scaricarsi tutta questa tensione e non ho fatto altro che assecondare questo mood, prendendo la quotdianità con più calma, distribuendo le cose da fare non tutte insieme ma laddove possibile nell’arco di una settimana, poco a poco senza pressione e mai controvoglia. Imparare a dire di no per preservare le energie, custodendo senza rimandare o bypassare momenti di dolce far niente, cosa difficile per una mente iperattiva come la mia e la convinzione che bisogna produrre qualcosa ogni giorno. Mi sono dedicata di più alla mia casa perchè ultimamente lavoro ed eventi accaduti mi hanno fatto provare la sensazione strana di sentirmi aliena della mia casa.

Anche se in ritardo ho preparato le decorazioni di Natale, approfittato dei week end per sistemare armadi, dispensa e faccende lasciate in sospeso, con la voglia di un decluttering di cose che hanno coinciso anche a quello fatto dei pensieri negativi nella mia mente.

A volte scrivere di prodotti, belle ispirazioni e luoghi bellissimi, condividere felicità anche un pò frivola cozza con la realtà di tutti i giorni, non mi motiva a dedicare tempo al blog, anche perchè nessuno forse ha interesse a leggere i pensieri di una ragazza malinconica e lungi da me nel trasmettere tristezza, noia e demotivazione. Molto spesso dai feed e dalle pagine di molti ci viene mostrata una carrellata di momenti magici di vite da invidiare, vite senza preoccupazioni, ma si sa che sono pezzi di vita editati e raramente reali.

Sapere ciò mi porta ancora di più a voler costruire più verità e ogni tanto tra le nuvole ritornare con piacere con i piedi per terra. D’altronde il bello di un blog personale è che appunto c’è dietro una persona vera a scrivere, che ha tanti interessi, una sua vita piena di cose e di altrettante vite, e si legge la sua storia, le sue riflessioni e la tua verità anche attraverso alcune fasi in cui non si riesce e non si può essere sempre sul pezzo.

La leggerezza ci vuole e ci deve essere, ci aiuta a volare…

Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore.

Con questa meravigliosa citazione di Italo Calvino lascio l’ultimo mese di quest’anno dagli spigoli taglienti, per aprire il cuore alla speranza di tante nuove belle cose da vivere e da raccontare, smussando gli angoli e focalizzandomi su piccole forme ma grandi contenuti, su poco ma prezioso e sincero.

Buon 2018 a tutti.

M.

 

Continue Reading

Preferiti di ottobre 2017

Sembra ieri che ho pubblicato i miei preferiti di settembre, Questo periodo di transizione stagionale è stato così intenso senza però farci caso, me ne sono accorta sul finale, un pò con meno energia, motivazione perciò pensare a degli high lights mi ha fatto guardare le giornate lasciate dietro con più dolcezza e meno senso critico. Quindi ecco a voi i miei preferiti di ottobre 2017!

anais nin

Sostanzialmente i miei preferiti di ottobre 2017 sono state riflessioni, attese, preparativi, liste, desideri…il mood d’ispirazione è una citazione di Anais Nin, scrittrice americana di origini franco-cubane, una donna anticonformista e cosmopolita negli anni Sessanta, libera di esprimersi e di amare anche attraverso la dedizione alla letteratura con cui ha avuto il talento di raccontare anche la sua vita non ordinaria. Mi sento come queste sue parole che esprimono emotività multi direzionale in uno stato di tensione sottile, sensuale, femminile, elegante.

In cucina la zucca, le castagne e le noci di gran ritorno sia per ricette che per decorazioni. Ho fatto e rifatto una ricetta buonissima e leggera di un plumcake con farina di castagne, di cui mio marito va matto, senza burro ma con yogurt, che vi consiglio per le colazioni dal sapore autunnale.

Sento la mia pelle chiedere di più, sta arrivando il momento di cambiare la mia skincare ma sto ancora valutando cosa comprare, comunque un punto fisso ora e che credo manterrò è sempre il mio Ascorbyl Tetraisopalmitate Solution 20% in Vitamin F del brand The Ordinary, uno dei derivati della vitamina C più stabili seppur valutato potente quanto l’acido L-ascorbico puro. La formula è in arricchita con la vitamina F, nota anche come acidi grassi essenziali, che conferisce una consistenza oleosa ma che non unge, si assorbe velocemente e mi da la sensazione di confort e nell’immediato vedo la pelle del viso più chiara, luminosa, vellutata. Ad un prezzo irrisorio rispetto a prodotti simili sul mercato, è un prodotto meraviglioso che ogni amante della vitamina C sulla pelle come me dovrebbe provare.

Da amante del del glow look, soprattutto in questo periodo, il mio prodotto make up preferito è il fondotinta Clinique Even Better glow che ho recensito nel mio ultimo post.Clinique fondotinta glowLe scarpe glitterate sono una mia passione, nonostante abbia uno stile minimal e monocromatico, mi do l’accento con accessori come l’iconica brogue del duo L’F shoes senza stringhe e linguetta, made in Italy, di materiali e manifattura artigianale di qualità, comodissima, femminile, ma non leziosa, perfetta per chi ha uno stile easy chic.scarpe glitterate

Questo è quello che ha illuminato particolarmente il mio mese di ottobre. intanto mi preparo bene perchè novembre sarà un mese di grandi organizzazioni e impegni per pianificare l’ultimo mese dell’anno che, ok non sta bene dirlo, ma per tante cose successe a me e in giro per il mondo, non vedo l’ora finisca, con una pietra sopra, sperando in meglio. Sempre con ottimismo però.

Un abbraccio

M.

 

 

Continue Reading

Preferiti di settembre 2017

preferiti si settembre

Il mood della rassegna dei miei preferiti di settembre 2017 è sicuramente d’ispirazione anni ’90. Finalmente un trend in cui mi ritrovo in pieno, non per me un revival, perchè sono figlia di questa generazione e l’ho attraversata negli anni più formativi e decisivi per la definizione del mio stile e della mia personalità.

Adoro il concetto di estetica minimalista degli anni ’90 in ogni forma di comunicazione e in ogni singolo dettaglio che riconduce all’immaginario di una cultura di riduzione all’essenzialità, ma aperta alla sperimentazione, con un atteggiamento eclettico che reputo essere il modo giusto per essere moderni oggi.

Peter Lindbergh Vogue
Peter Lindbergh per British Vogue, 1998.

Camice e t shirts sblusate nei jeans o nei pantaloni a vita alta, capelli dal look “mi sono svegliata così oggi”, Superga dalla mattina alla sera, pochi accessori per completare l’outfit e un no make up make up attualizzato da accenti glow in alcune parti del viso. Questo il mio look dell’ultimo periodo, che in realtà è un pò la mia uniforme, in cui mi sento veramente a mio agio e che a guardare le ultime tendenze stagionali appunto, senza sforzo, risulta anche alla moda.

Settembre è il mese del nuovo inizio, di nuovi obbiettivi e grandi riprese. Dopo un agosto tormentato per problemi di salute che mi hanno tenuta a casa a riposo forzato, meno male non mi sono mai abbattuta emotivamente né intellettualmente. Ho deciso di costruire questo blog, ho letto tanto, sistemato con calma tante cose che avevo lasciato in sospeso in casa e insomma è stato un periodo in cui paradossalmente ho dedicato più a me stessa.

Per tutto il mese di settembre ho preso quest’integratore meraviglioso Tiobec 400 a base di acido alfa lipoico e vitamine B, E, C che ha contribuito a farmi ritornare in equilibrio insieme ai fermenti lattici e tanta acqua Essenziale per disintossicarmi da tante medicine prese. L’acido alfa lipoico è un potente antiossidante e fa benissimo anche alla pelle, di fatti la casa farmaceutica produce anche la famosissima crema Tiobec con un costo davvero basso, vero e proprio integratore per la pelle del viso, che ha usato con soddisfazione mia madre e che presto voglio provare anch’io.

cesta ikeaNei miei preferiti di Settembre 2107 occupano un posto d’eccezione le care adorate ceste, che contaminano ogni ambiente di casa mia e sono parte integrante dell’home decor, perchè sono utili e funzionali per organizzare gli oggetti, oltre al fatto che donano uno stile casa al mare anche d’inverno. Due aggiunte sono state una di Ikea che ho deciso di utilizzare nella cabina armadio per riporre le scarpe che uso di più oltre alle pantofole da casa, e una cesta di H&M home che ho utilizzato come porta vaso per la Monstera che ho messo nella nostra camera da letto.cesta h&m

GUERLAIN

Se l’estate non mi ha baciata ci ho pensato io ad esserlo grazie a due prodotti di  Guerlain della celebre linea estiva Terracotta, cioè la terra e il blush, che regalano quella summer allure in modo così naturale ed elegante che credo continuerò ad usarli per tutto l’anno! La terra che io ho preso nella nounce 3, la più scura per carnagioni olivastre e mediterranee come la mia, nel pack è composta da tre tonalità, una chiara, una intermedia e una più scura, che insieme mixate con movimento circolare del pennello, creano un color terracotta delicato, non incisivo e sembra come già sfumato sul viso. Lo stesso concetto vale per il blush che io ho scelto nella tonalità brunette che rende un corallo pesca luminoso ma discreto, così naturale e caldo sul viso che sembra avere l’aspetto tipico da post week end al mare.

I nuovi prodotti che hanno potenziato la mia skincare nell’ultimo periodo sono stati due validi componenti della mia skincare light nella stagione estiva e nel periodo di transizione verso l’autunno.  L’acqua energizzante idratante ossigenante rimpolpante di Lierac della linea Hydragenist, è un tonico gelificato nella consistenza, dal packaging pratico perchè in spray e dal profumo delicatamente fruttato, che ho usato e sto usando come primo step della routine del mattino, dopo la detersione, ed è davvero come una sferzata di energia per la pelle viso.

Dopo quest’acqua super, sempre al mattino passo al Moisture Surge™ Hydrating Supercharged Concentrate di Clinique un delizioso siero ricco di antiossidanti incapsulati in una soluzione in gel, che è così leggero, delicato ma molto idratante, consigliato anche e soprattutto a chi ha la pelle grassa o ha problemi di acne, e che ogni tanto mescolo a qualche goccia di attivo o olio specifico per il viso rendendolo più ricco quando sento che la mia pelle ne ha bisogno.

La colazione al mattino cambia certo in base al clima, ora sono nella fase del decaffeinato lungo caldo macchiato con latte vegetale freddo. Da poco ho scoperto la nuova linea biologica Amo Essere di Eurispin di cui appunto ho provato i latti vegetali, sia di riso che di avena, che sono proprio quelli che solitamente acquisto per me e sono davvero buoni sia negli ingredienti perchè non hanno zuccheri aggiunti o altri aromi e addensanti, che naturalmente gradevoli al gusto e in digeribilità, adatti a vegani, intolleranti al lattosio o a chi come me li preferisce semplicemente, anche per introdurre più cereali nell’alimentazione quotidiana.

Questi sono i miei preferiti di settembre 2017 e i vostri? Conoscete o avete usato i prodotti che ho menzionato? Avete consigli?
Vi aspetto allora nei commenti, intanto per questa rassegna ci vediamo il prossimo mese…

Buon proseguimento,

M.

 

Continue Reading